giovedì 24 luglio 2014

torte di stagione

non so se capita anche a voi, ma alla fine della giornata, alla sera prima di andare a letto mi prende una voglia irrefrenabile di qualcosa di dolce.
Il più delle volte resisto alla tentazione, qualche volta invece sgranocchio un pezzetto di cioccolato  e invece, quando magari ho fatto una torta da colazione, va a finire che me la tengo per la sera invece che per il mattino con il caffelatte...
Attraverso Bloglovin sono capitata su un Blog  molto carino, attratta dalla foto pubblicata nel resoconto giornaliero.  Mi è piaciuta talmente tanto che non ho messo tempo in mezzo e l'ho fatta subitissimo.
Eccola, e se trovate ancora le albicocche, fatela, è buonissima.




Vi riporto pari pari la ricetta. Di mio ho completato con una spolverata di mandorle a lamelle



Torta di albicocche, mandorle e fava tonka


200g di burro morbido
3 uova, separate
180g di zucchero
100g di farina di mandorle
200g di farina 00
1 cucchiaino colmo  di estratto di vaniglia ( oppure 1 bacca)
1 fava tonka grattugiata
9 albicocche tagliate a cubetti
una bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
mandorle a lamelle q.b.
zucchero a velo







Se avete una planetaria, fate tutto lì dentro con la frusta a fili, è più veloce e comodo.
Ammorbidite il burro a temperatura ambiente, poi lavoratelo con lo zucchero fino a quando non sarà una crema gonfia, soffice e spumosa.
Aggiungete i tuorli uno alla volta, mescolando con cura in modo che vengano assorbiti.
Unite la fava tonka grattugiata, l'estratto di vaniglia, oppure i semini raschiati dalla bacca, il pizzico di sale,  poi la farina di mandorle  e la farina 00 mescolata con il lievito facendola scendere da un setaccino.
Montate a neve ferma gli albumi  e incorporateli delicatamente all'impasto facendo attenzione a non smontare tutto.
Lavate e asciugate le albicocche, snocciolatele e  tagliatele a piccoli pezzi. Unite anche questi all'impasto, mescolando delicatamente.
Imburrate e infarinate uno stampo quadrato e versateci il composto. Cospargetelo generosamente di mandorle a lamelle.
Cuocete in forno ventilato a 170/180° per circa 40 minuti.  Fate comunque la prova stecchino, quando esce asciutto è pronta.
Lasciatela raffreddare, sformatela e spolveratela di zucchero a velo.
Morbidissima e fragrante, a noi è piaciuta moltissimo.